Contact Us

Use the form on the right to contact us.

You can edit the text in this area, and change where the contact form on the right submits to, by entering edit mode using the modes on the bottom right. 

         

123 Street Avenue, City Town, 99999

(123) 555-6789

email@address.com

 

You can set your address, phone number, email and site description in the settings tab.
Link to read me page with more information.

FARE TEATRO AL NIDO: COSA, COME E PERCHE'

Blog

FARE TEATRO AL NIDO: COSA, COME E PERCHE'

Lavinia Costantino

In un tempo in cui le proposte di attività ludico-didattico-educativo sull’infanzia si moltiplicano a vista d’occhio, come operatrice del settore sento sempre la necessità di chiarire a quali esigenze rispondano, realmente, gli interventi che propongo, per evitare l’effetto overbooking da cui sono afflitti molti bambini, anche piccolissimi, la cui “agenda settimanale” è più ricca di impegni della mia.

Partendo quindi dalle mie esperienze di collaborazione con nidi d’infanzia delle province di Milano e di Monza e Brianza, alcuni dei quali anche bilingui, provo a raccontarvi che cosa accade in un laboratorio di teatro con bambini dai 18 ai 36 mesi e perché propongo questo tipo di intervento.

COSA SI FA DURANTE UN LABORATORIO DI TEATRO AL NIDO:

Innanzitutto, ci si riunisce sul tappetone o in una zona che i bambini identifichino come punto di incontro e di scambio. Lavoro abitualmente con gruppi di circa 8/10 bambini, affiancata dagli educatori, che cerco di coinvolgere non solo perché la loro conoscenza dei bambini è determinante per aiutarmi a stabilire degli obiettivi individuali di intervento, ma anche perché può essere interessante per loro apprendere nuovi stili relazionali e proposte creative da integrare alla quotidianità con i bambini.

Naturalmente con i piccolissimi si lavora molto sul canale corporeo: sicuramente faremo diversi giochi che portano i bambini a nominare (quando possibile!) o a indicare, o comunque a stare in relazione con diverse parti del loro corpo, acquisendone consapevolezza. Spesso lavoriamo anche in coppie o in piccoli gruppi, sempre guidati all’interno del grande gruppo, per sviluppare strumenti di relazione poi importanti in tutti i contesti.

Seguono poi giochi teatrali che sviluppano:

  • elementi di motricità, stimolando i bambini a relazionarsi al movimento in ottica non prestazionale ma liberamente espressiva

  • elementi di ascolto sensoriale: in questa fascia di età l’esplorazione sensoriale è ancora un canale privilegiato di apprendimento, che il teatro ha occasione di potenziare ulteriormente

  • strumenti espressivi, di relazione con sé e con l’altro: tramite il movimento creativo, la sperimentazione della mimica facciale e gli elementi di vocalità - quando non proprio di parola - i bambini sono invitati a mettersi in gioco in un ambiente gratificante, coinvolgente e non giudicante in cui le risorse individuali diventano tesoro per il gruppo

A COSA SERVE:

L’animazione teatrale è una metodologia di intervento molto flessibile per cui è possibile, tramite un intervento di teatro al nido, rendere accessibili diversi percorsi educativi quali ad esempio:

  • educazione emotiva

  • avvicinamento alla lettura

  • prerequisiti per il bilinguismo: si, tutti i miei laboratori sono disponibili sia in italiano che in inglese e sicuramente, per le scuole che già mettono in atto il bilinguismo, l’esperienza del teatro risulta utile e stimolante

UN PARERE DAGLI EDUCATORI DI NIDO:

Abbiamo avuto il piacere di incontrare Lavinia 3 anni fa; cercavamo una proposta particolare da proporre ai nostri genitori per i loro piccoli. E così è nata l'idea del teatro: ci siamo lasciati travolgere da un percorso emozionante che ci ha accompagnati durante le nostre mattinate. Vedere i nostri cuccioli, attenti e incuriositi, calarsi nei panni degli innumerevoli personaggi di cui ci raccontavano le storie di Lavinia ci ha dato idea che stavamo prendendo la strada giusta. Conferma che poi abbiamo avuto notando quanta creatività e fantasia queste mattinate suscitavano in loro anche nei diversi contesti del nido.

Francesca e Alice, nido Pulce d’Acqua - Rho (Milano)


Abitualmente elaboro tutti i miei interventi ad hoc per la struttura e lo staff educativo che me ne fa richiesta, per poter realmente rispondere alle loro esigenze, quindi sentiti libero di mandarmi una mail se hai qualcosa in mente!